Chirurgia Bariatrica e della Parete Addominale

Settembre 5, 2022

Ernia ombelicale: cos’è e come intervenire

In cosa consiste l’ernia ombelicale

Un problema che si presenta in modo piuttosto comune nei neonati ma che può anche colpire gli adulti è l’ernia ombelicale. Ma di cosa si tratta?

Quando si parla di ernia ombelicale ci si riferisce ad una piccola protuberanza che può formarsi sull’ombelico o nelle sue vicinanze. Si tratta di un rigonfiamento dovuto ad una profusione di una piccola parte dell’intestino, la quale sfrutta una leggera apertura attraverso i muscoli dell’addome.

Il sintomo principale per riconoscerla è proprio la presenza di un gonfiore nella zona ombelicale, alla quale si aggiunge il lamentarsi di alcuni fastidi.

Come dicevamo, questa problematica è più comune nei bambini ma può presentarsi anche negli adulti. La differenza principale è che, mentre nel caso dei bimbi tende a scomparire entro il quinto anno di età, per gli adulti è spesso necessario un intervento chirurgico.

Vediamo dunque in quali casi quest’ernia tende a manifestarsi negli adulti e in cosa consiste l’intervento all’ernia ombelicale.

Cause e quando è necessario l’intervento chirurgico

Nel caso degli adulti, l’ernia ombelicale può verificarsi a seguito di grandi sforzi, ad esempio la gravidanza. Quest’ernia è solita manifestarsi quando la parete addominale presenta poca tonicità muscolare, che proprio in seguito allo sforzo viene danneggiata.

I due principali fattori di rischio dai quali può scaturire l’ernia addominale sono comunque rappresentati dalle gravidanze e dai casi di obesità, con rilievo anche alla predisposizione genetica del soggetto.

Quando si verificano i sintomi dell’ernia addominale detti precedentemente – rigonfiamento e fastidi locali – è importante consultare un professionista, il quale svolgerà gli esami necessari per verificare se la medesima sia presente. La tecnica utilizzata è quella di una TAC, in modo tale da poterne confermare la presenza, misurarne le dimensioni e individuare la migliore soluzione per curarla.

L’intervento all’ernia ombelicale

La soluzione all’ernia ombelicale è quella dell’intervento chirurgico. A mezzo di esso si va infatti riposizionare il contenuto dell’ernia all’interno dell’addome, suturare le fasce addominali e, se necessario, a posizionare un materiale sintetico molto sottile per rinforzare l’addome.

Questo intervento chirurgico tende a differire leggermente a seconda delle dimensioni dell’ernia.

Quando si tratta di ernie piccole, l’intervento viene infatti svolto in day surgery e mediante anestesia locale. In questo caso l’incisione effettuata dal chirurgo sarà molto più ridotta, rendendo l’operazione meno invasiva.

Nel caso di ernie di medie e grandi dimensioni è invece necessario rinforzare la parete addominale a mezzo di un’apposita rete. Ciò comporta talvolta il ricorso all’anestesia genere. In questo caso, al paziente viene richiesto di rimanere nella struttura ospedaliera da 1 a 3 giorni.

Durante la fase successiva all’intervento viene generalmente richiesto al paziente di non svolgere attività lavorativa per circa due settimane, trascorse le quali può tornare ad effettuati i lavori meno gravosi. Per l’attività sportiva bisognerà attendere il consenso del medico che dovrebbe arrivare dopo circa 30 giorni.

Se temi la presenza di un’ernia ombelicale e, più in generale, se vuoi svolgere dei controlli per valutarne lo stato e la necessità di intervento, puoi prenotare una visita in qualsiasi momento tramite il form presente sul sito oppure telefonicamente.

laparocele

Laparocele addominale: cos’è, quando intervenire

ernia ombelico

Ernia ombelicale: cos’è e come intervenire

ernia inguinale

Ernia inguinale: come intervenire

L’ernia inguinale rappresenta una fastidiosa patologia abbastanza diffusa che, se non trattata correttamente, può portare a delle conseguenze ben più

Altri articoli

Laparocele addominale: cos’è, quando intervenire

Ernia ombelicale: cos’è e come intervenire

Ernia inguinale: come intervenire

L’ernia inguinale rappresenta una fastidiosa patologia abbastanza diffusa che, se non trattata correttamente, può portare a delle conseguenze ben più
laparocele

Laparocele addominale: cos’è, quando intervenire

ernia ombelico

Ernia ombelicale: cos’è e come intervenire

ernia inguinale

Ernia inguinale: come intervenire

L’ernia inguinale rappresenta una fastidiosa patologia abbastanza diffusa che, se non trattata correttamente, può portare a delle conseguenze ben più

Sassari

Ricevimento presso il mio studio medico

Casa di Cura San Rossore

Il principio fondante sul quale si basa l’assistenza fornita dalla Casa di Cura San Rossore è quello della “centralità del paziente”. Tutte le risorse interne, strutturali, tecnologiche e professionali, sono quindi finalizzate alla soluzione dei problemi di salute dell’Utente, garantendo una corretta informazione sull’organizzazione e sull’accesso ai servizi, sugli interventi diagnostici, terapeutici e riabilitativi necessari, assicurando il migliore conforto ambientale e assistenziale durante la degenza ed il rispetto della persona.

Centro Esculapio

Il Centro medico Esculapio ha come obiettivo quello di porre al centro della propria attività l’esigenza del paziente, il suo stato di salute, con l’attenzione umana e la competenza professionale, nel rispetto della dignità e della privacy, necessaria a soddisfare ogni bisogno di diagnosi e cura, attraverso un’equipe sempre volta all’analisi dei risultati e a perseguire il miglioramento della qualità, attraverso l’applicazione condivisa di principi etici

Scegli il centro medico più vicino a te

Esculapio Lucca

Viale S. Concordio, 665
55100 Lucca LU

San Rossore

Viale delle Cascine 152/f
56122 Pisa PI

Sassari

Studio medico – Via Roma, 144​
07100 Sassari SS

Scrivi qui la tua richiesta, ti risponderò prima possibile.

Puoi contattarmi anche qui: